LUCCINI LBBF: SHOW MUST GO ON!

Tifosi, Allenatori, Diesse... benvenuti nel bar sport più infiammato del vecchio mondo!

Moderatori: Vash666, Giamma

Mr Rohlborg
Messaggi: 173
Iscritto il: sab nov 29, 2008 17:10

LUCCINI LBBF: SHOW MUST GO ON!

Messaggioda Mr Rohlborg » sab gen 27, 2018 15:22

Puntuale e spietato come un fallo inutile all'ottavo turno del secondo tempo, il Blood Bowl di Luccini si è rimesso in moto per il ventiduesimo anno consecutivo.
Dopo le polemiche interne che hanno rischiato di far collassare definitivamente la LBBF durante la scorsa stagione, il ritorno del Presidente Parrella al vertice della piramide di comando ha garantito allo spettacolo di continuare. E che spettacolo, gente!
Coadiuvato dal fedele neo Commissario JuSimo – attivo nel mondo del BB emergente griffato Jolly Troll e ben intenzionato a creare un movimento ludico competitivo sul territorio periferico di Capannori – Andrea.Parrella ha mischiato le carte, truccato qualche dado e dopo aver vinto la XXI LBBL imponendo la propria legge sul campo ai danni del Tigna – anima pittoresca del Clan dei Raffazzonato ma ormai entrato di diritto nell'olimpo degli eterni secondi – si è seduto nuovamente sul trono della Federazione più antica di tutta Tilea con l'intenzione – non dichiarata apertamente - di rimanervi a lungo. Ma non solo: forte dell'esperienza maturata in una Future League disconosciuta dalla triade Yena – Vash – Baiocco (a quest'ultimo il merito di aver permesso alla stagione scorsa di concludersi regolarmente, nonostante l'abbandono in corsa del panzuto coach pisano), il Presidente Parrella ha rafforzato la propria visione organizzativa e, non appena si è reso conto che anche il BB cadetto rappresenta una sfida pittoresca e che oltre alla Summer Cup anche la vittoria di una Future League manca al suo incredibile palmarès, eccolo pronto a guidare quella che si appresta ad essere una stagione davvero rivoluzionaria.
E se JuSimo rappresenta il valore (o volere?) aggiunto in fatto di rigore e puntualità, nonché di competenza in merito a regole e meccaniche di gioco, ad affiancare il Tetracampione sono stati richiamati anche Rohlborg e Solignac, due vecchi senatori che hanno portato nel neonato Bureau una ventata di stile – tutt'altro che nuovo, per carità – che ha contribuito sicuramente a rendere l'atmosfera pre campionato spumeggiante e polemica al punto giusto.
Ecco dunque che la vera novità di quest'anno non è rappresentata dalla Serie A, con i soliti volti noti pronti a darsi battaglia all'ultimo turno pur di conquistarsi un posto al sole nella griglia dei play off, bensì dalla bistrattata Future League che, mai prima d'ora, era stata così affollata.
Infatti, se ai nastri di partenza della massima serie non stupisce contare sedici agguerritissimi coach (anche se non tutti blasonati, a dire il vero) divisi in due gironi da otto, è stupefacente verificare che in Future vi siano ben VENTI SQUADRE spartite in cinque gironi per mantenere basso e abbordabile per i coach esordienti (e per i vecchi che ormai non hanno più nulla da chiedere a Nuffle) il numero delle partite da disputare.
E, come lo scorso anno, ecco che Andrea.Parrella prende regolarmente posto nella serie cadetta nonostante il diritto sacrosanto di giocare nella massima divisione!
Se vi state chiedendo come ciò sia possibile, ecco la spiegazione: da quest'anno infatti, i coach di Serie A potranno disputare con una squadra di terza o quarta fascia la Future League, permettendo così ai giocatori meno esperti di potersi confrontare con il mondo del BB che conta.
Il gesto del Presidentissimo non è passato inosservato e, intuendo che avere una doppia squadra potrebbe diventare il coach – brand del futuro, alcuni tra i grandi nomi di Luccini non hanno perso tempo e si sono accomodati sulle panchine delle razze più pittoresche del vecchio mondo: Andrea.Parrella gioca coi neoregolarizzati Khorne, subito emulato da Vash, Gurdulo e Giamma. Il Baiocco decide invece di distinguersi schierando i Nurgle mentre Joker, schiavo del carisma di "Re Stunty" Gurdulo, scende in campo con un improbabile allevamento di rospi brasiliani. Ed ecco che la scelta delle teste di serie per i cinque gironi del Futuro è pressochè scontata!
Chi, tra i senatori della palla ovale, sarà in grado di fermare la corsa verso la riconquista del titolo dopo vent'anni dalla prima storica vittoria da parte di ONE, il coach più pesante di tutta Luccini (e vasti dintorni) ? Lord Bauer, Leader Maximo del Bunker – la federazione separatista e indipendente più ostile alla LBBF – riuscirà a disputare tutte le partite senza cedere alla tentazione di uno spocchioso ritiro a metà campionato? E Joker, sceso nella divisione minore nel tentativo di emulare Mr Stunty Gurdulo, sarà in grado di proteggere la propria rana – pupillo dall'ira del Reverendo Tuko, esiliato a Genova a bestemmiare in contumacia ma fermamente determinato a giocarsi la promozione in seria A fino all'ultimo sigaro?
Mentre gli allibratori affilano le zanne, il vecchio [Solignac tiene botta in Serie A per il ventiduesimo campionato consecutivo coi suoi nani – depressi - aspettando (senza mostrare troppo entusiasmo, si sa com'è fatto) il derby con Aristarco Barabba, mentre il povero e scornato (ma solo per il momento) Tigna riparte da zero con un'agguerrita selezione di pelleverde, sperando che quest'anno sia la volta buona. La Yena, che pare aver sbollito l'ira funesta che gli ha inesorabilmente rovinato la scorsa stagione e si ripresenta a Luccini con un sorriso da vero pisano mangiamerda primo della classe e un'inedita squadra di High Elves dalla dubbia identità sessuale.
Il tempo delle chiacchiere, come sempre, sta venendo meno mentre il fastidioso rumore dei blocking dice che si agitano nei bicchieri di cuoio diventa invece sempre più forte; qualunque sia il vostro gioco, Signori, è arrivato il momento d'imporlo agli altri.
Bentornati a Luccini, cornuti figli di puttana!
Ultima modifica di Mr Rohlborg il lun gen 29, 2018 15:26, modificato 3 volte in totale.

Mr Rohlborg
Messaggi: 173
Iscritto il: sab nov 29, 2008 17:10

Re: LUCCINI LBBF: SHOW MUST GO ON!

Messaggioda Mr Rohlborg » lun gen 29, 2018 14:29

“Bentrovati, Amici del Barrino! La prima giornata di Blood Bowl “made in Luccini” è stata archiviata con successo e – incredibilmente – nessun coach ha ancora annunciato il ritiro della propria squadra. Se la temperatura sulle piattaforme “social” è rimasta entro i livelli di guardia – escludendo la folle taglia che il vecchio Rohlborg ha messo sulla testa di Juan Pereira, la rana del momento che milita tra le fila dei Paso Adelante guidati da un Joker spavaldo come mai s'era visto prima d'ora – sui campi di cartone è successo più o meno di tutto un po'.
Negli incroci tra gironi che hanno aperto le ostilità nella Massima Serie, fa subito scalpore la falsa partenza dei Nani cattivi del Presidentissimo Parrella che impattano contro i demoniaci pelleverde del giovane Marian senza andare oltre lo 0 – 0, mentre le inarrestabili rane di Gurdulo (squadraccia dal nome impronunciabile, peraltro) puniscono le discinte ragazze Lapponi allenate da Cecco 2 – 1 senza colpo ferire. Nonostante i pVoclami del Baiocco – Mannaro in fase di precampionato, non basta il ritorno a Luccini di Morgh'n Thorg (il vecchio “Ballista”, per i fan più vintage) per evitare la sconfitta all'esordio contro il motivatissimo Tigna che infligge una misurata lezione al coach opinionista più famoso di Luccini: 1 – 0 condito anche con un infortunio, perchè è bene che gli umani si ricordino sempre qual'è il loro posto, nella piramide alimentare. Anche quando schierano un superstaplayer costosissimo, purtroppo. Solignac, mantenendo un profilo che definire “basso” è già tanto, spegne gli entusiasmi cadaverici di Joker rifilandogli due mete e ben cinque casualties, festeggiando poi con un bicchier d'acqua in solitudine prima di addormentarsi con l'immancabile papalina in testa. La rabbiosa Yena sbrana i vichinghi fracassoni del Dr Giamma (3 – 1 / 2 -1), dimostrando subito che quest'anno – chiunque voglia puntare al titolo – dovrà fare i conti coi suoi nobili elfi dalla dubbia moralità, mentre il “Derby della Gioventù” tra Dine e Octopus si chiude con un pareggio spumeggiante: 2 – 2 tra Dark Elf (Dine) e Umani (Octo), un pareggio che agli addetti ai lavori puzza parecchio in quanto entrambi i coach sono vicini agli ambienti separatisti del Bunker di Lord Bauer … I Norse del Lenci hanno invece ragione degli Orchi di Vash, 2 a 1 il risultato finale ma tra le fila dei ragazzi del nord si contano ben 5 infortunati, nonostante il barbuto coach dei pelleverde pianga la prematura dipartita di un black orc che pareva pure skillato!
Chiudono la giornata i Lords of the Underground, allenati da Aristarco – Barabba che vincono uno a zero contro i sauri di Mono e dispensano – tanto per gradire – le solite tre casualties per non smentire quella che a Luccini è una storica tradizione: chi gioca contro Barabba, lo fa a suo rischio e pericolo!

In Future, dove letteralmente dovrebbe regnare il Caos data la quantità di squadre devote a Khorne regolarmente iscritte, le partite si sono svolte con regolarità stupefacente. Vash spezza le reni all'esordiente Lombagol con due mete e sei casualties, colpevole soltanto di aver affidato la propria carriera di coach ad una formazione di Bretoniani, giocatori che ancora devono dimostrare di avere qualcosa a che spartire con la palla ovale. Il Giamma, sculacciato come Vash in Serie A, bullizza Bertolucci – un altro esordiente ormai noto nell'ambiente come “Patta” - con due mete e riempie (di sborra) il serbatoio dell'autostima, mentre il Baiocco Mannaro incassa una sconfitta anche nella serie cadetta cedendo il passo al piglio dei BRK Scimitars guidati dal separatista Lord – Bunker - Bauer .
Il vecchio Prowler, coach pendolare che pur di tirare qualche blocco griffato Luccini si sciroppa litri e litri di chilometri anda e rianda, affoga gli inesperti umani del Sarge nel piscio di sauro con un secco 2 – 0 e festeggia il primo Kroxigor cornuto che mai si sia visto sui campi dell'arborata cerchia. Più o meno contemporaneamente, i Mudland Bloody Pipers di Mr Rohlborg s'impongono sui Los Angeles Thrillers con lo stesso punteggio, in una gara dove i veri protagonisti sono stati i moccoli dispensati con indubbia generosità dai due coach, divisi da un significativo gap anagrafico ma intimamente legati da un retaggio maschile su cui, al momento, è meglio sorvolare. Anche i norse, guidati dal licantropo star player “Willy” Whilem, acclamano l'avvento delle corna tra le fila dei Pipers (l'avreste mai detto?) e preparano il merchandising che celebra il mannaro Stephen Mc Dugall che, già dotato di frenzy, dichiara di aspirare a prenderne ancora pur di ottenere anche Juggernaut!
E veniamo alla partita più irrispettosa di tutta la prima giornata: i Gambarino's Eagles fanno il loro esordio in una competizione ufficiale schierando l'idolo dei bambini di tutto il Vecchio Mondo, il possente Zug ma si trovano davanti l'insopportabile Joker con le sue rane brasiliane danzanti, capitanate dal viscido e gracidante Juan Pereira! Solo chi era presente può testimoniare la petulante arroganza che Di Giulio, coach dei ragazzi di Gambarino, ha dovuto sopportare per ben sedici asfissianti turni; forte dell'inesperienza dell'avversario e di un discreto culo coi dadi, Joker ha dato il peggio di se', ora dispensando consigli tattici, ora benedicendo amorevolmente le intuizioni tattiche del proprio avversario che andavano puntualmente in vacca a causa della malasorte. Se sulla testa di Juan Pereira pende una taglia di 30k una ragione ci dovrà pur essere, dopotutto. Le Aquile di Lammari incassano due mete condite da un'ipocrisia senza limiti e promettono birra gratis a chiunque porterà al loro GamBARino la testa dell'anfibio brasiliano!
Ma la vera sorpresa di questo inizio di stagione è il poker che il Reverendo Tuko rifila al Presidentissimo Parrella; i pro Elf sbarcati direttamente da Genova umiliano rapidamente i vandali devoti a Khorne senza subire mete ne casualties, scomparendo poi in una puzzolente nuvola di fumo dall'inconfondibile aroma di sigaro. Il risultato del “Derby della Mole” (intesa come dimensioni) tra Gurdulo e il grande ONE sancisce la superiorità del secondo che, nonostante gli anni trascorsi lontano dai campi di blood bowl, dimostra di avere ancora fame di vittorie nonché le manONE estremamente pesanti, viste le sei casualties rimediate dai ragazzi devoti al Dio del sangue versato (il loro, a 'sto giro). I pornoratti e i pornogoblin di Jaio Redlight District Sewers – piegano le lucertole di Jack T che si sfoga rifilando ai nanetti superdotati tre casualties che però non impediscono al fratello di Metzelder di stappare una boccia di Crystal per brindare al primo goblin cornuto della storia del porno amatoriale. Chiude la giornata il pareggio scialbo tra Jusimo e Barbagian a reti inviolate, anche se i Beard Boxes pestano duro e infortunano tre dei giocatori degli Hellpit Outsiders, che si leccano le ferite ben consapevoli che il peggio deve ancora venire …
Oppure no?!”

Mr Rohlborg
Messaggi: 173
Iscritto il: sab nov 29, 2008 17:10

Re: LUCCINI LBBF: SHOW MUST GO ON!

Messaggioda Mr Rohlborg » dom feb 04, 2018 11:57

“Salve di nuovo, psicopatici ubriaconi molesti! In attesa degli ultimi risultati della Future, tenteremo di placare i vostri turpi entusiasmi ludici facendo il punto sulla seconda giornata di Serie A della LBBL.
Cominciamo dal pareggio (tristezza, ma che volevate aspettarvi da due coach vistosamente depressi?) tra Lenci e Solignac, entrambi troppo demotivati per aver voglia di segnare una meta. 0 - 0 dunque tra Norse e Nani e qualche ciarda data bene (del tutto occasionale: 1 – 2 le casualties) che però non vale certo il prezzo del biglietto. Di tutt'altra pasta il piglio della Yena, che continua a dominare in campo e umilia il Dine rifilandogli un poker e concedendo all'avversario pure il punto della bandiera, dimostrando di essere un Gran Signore. I Becchi incassano una casualty in più degli avversari (in infermeria finisce 1 – 2) e guardano alla terza giornata con gli occhi iniettati di sangue.
In campo Octopus e Giamma fanno l'amore invece della guerra e si scambiano un tiepido 1 – 1; poi, sempre per non far rimanere male l'uno la fia dell'altro, chiudono in parità anche il discorso Casualties (2 – 2 ) e vanno a bere insieme parlando di quando anche Octo sarà pelato come il Dentista più fico di tutto il Vecchio Mondo.
Cecco – Baiocco si rivela un'altra delusione: tutti si aspettavano che il Ballista stuprasse le volpette a manciate, ma il match finisce 1 – 1 con due sole casualties a favore del Baio che – da grandissimo opinionista – chiosa in questo modo: “Purtroppo mi stanno tradendo le star … Morg se non tira 3 dadi fa solo doppi teschi … Non è facile giocare così”
Uno scatenato Barabba punisce il Presidentissimo Parrella con due mete e ben tre casualties (2 – 0/3-0), dimostrando di vivere una seconda giovinezza ludica letale almeno quanto la prima; ma la partita che ha fatto discutere i commentatori di tutto il pianeta, è stata senza dubbio quella tra Tigna e Gurdulo. Giocata al tavolo accanto a quello dove il vecchio Aristarco imponeva la propria dura legge, le rane di Gurdulo tentavano di resistere all'assalto dei pelleverde del Tigna utilizzando i potenti poteri psionici tipici degli Slann. La debole mente del Tigna, infatti (compromessa da un addio al celibato traumatico e dall'uso smodato della Vuvuzela in gioventù), è caduta vittima di un trucco mentale operato da Gurdulo nell'insolita veste di sciamano; la vecchia merda è infatti riuscita – nella fase clou del match – a far credere all'avversario che i suoi dadi non potessero mai fare 1 semplicemente perchè avevano ben DUE FACCE contrassegnate con il 6! O almeno questo era ciò che vedevano gli occhi obnubilati del povero Tigna, fino a quando – incredibile a dirsi – AristarcoBarabba ha svelato l'arcano riportando la partita verso il giusto equilibrio. 2 a 1 per il Tigna e una casualtie a testa, anche se l'allenatore della Orki's Factory – col cervello ancora spappolato dal potere degli Antichi - riconosce all'avversario di aver utilizzato i propri poteri psionici in modo assolutamente elegante. Chiudono il turno Mono e Marian, con un match di cui nessuno ha sentito parlare ma che premia il primo con una meta e una casualty e – qualcuno dice – un mezzo pompino rimediato sotto il tavolo dalla fia del secondo. Ma sono solo voci, per carità.
Concludiamo con un'occhiata alle classifiche dei due gruppi: il Gruppo A vede due dominatori a punteggio pieno, Yena e Barabba (che s'incontreranno soltanto alla settima giornata), con il secondo in vantaggio sul primo per il numero di Casualties ma sotto per quanto riguarda i TD, visto che i Becchi Pisani si sono dimostrati – fino ad ora – una fottuta macchina per segnare.
Tristi e depressi, Solignac e Lenci inseguono con quattro punti ma – al momento – non mostrano nessuna voglia di agganciare la testa della classifica. Il Presidentissimo Parrella non è ultimo, certo; ma settimo su otto è certamente una posizione che deve far riflettere il Tetracampione.
Diversa la situazione nel Gruppo B, dove Tigna guarda tutti dall'alto in basso coi suoi meritatissimi sei punti, mentre Joker – Mono – Gurdulo inseguono a tre ma in modo scomposto e poco convincente. Ma ricordiamoci che siamo a Luccini e che i giochi sono appena cominciati, gente …
Non vi siete accorti che le vostre donne vi guardano già in modo diverso?”

Mr Rohlborg
Messaggi: 173
Iscritto il: sab nov 29, 2008 17:10

Re: LUCCINI LBBF: SHOW MUST GO ON!

Messaggioda Mr Rohlborg » lun feb 12, 2018 10:04

“Ed ecco – in ritardo rispetto ai vostri entusiasmi, ma in sincrono perfetto coi tempi ludici della serie cadetta – i risultati della seconda giornata di Future League, amici del Barrino!
I Paso Adelante, stimolati dalla taglia posta sulla testa del viscido Juan Pereira da Mr Rohlborg, archiviano la pratica Skalsenal (2 – 1 /2 – 2) e rifilano due gracidanti mete ai ragazzi di Patta, ancora fermo a zero punti in classifica. Danzando e saltando, Gli anfibi di Joker dimostrano che vincere coi polli si può e già si leccano le dita pensando al prossimo impegno con gli Hellpit Outsiders, sulla cui panchina siede il terzo giovane coach di una serie di vittime sacrificali abbastanza sospetta …
I pinguivichinghi di ONE massacrano senza pietà gli umani del Sarge (2-0/2-2) e si mantengono saldi in testa alla classifica di un girone tra i più combattuti, così come il Giamma non ha problemi a disfarsi dei poveri Bretoniani di Lombagol (1 – 0/2 – 1); minimo sforzo, massimo risultato per l'affascinante coach, sempre rude ma volgare. Il Presidentissimo Parrella rialza la testa dopo la cenciata rimediata all'esordio contro il Reverendo; bacchetta il discepolo Jusimo per 2 – 1, anche se paga un duro prezzo in termini di casualties, infliggendone soltanto una ma ricevendone ben tre.
I F . F. F. (Furiosifustifinocchi) di Vash accartocciano gli entusiasmi dei Mudland Bloody Pipers in una partita senza storia che si chiude 2 – 0 a favore dei khornuti barbuti; i ragazzi del clan McDugall ricevono una dura lezione di gioco e rischiano di perdere il lupo cornuto Stephen a causa di una fucilata sparata dagli spalti da un cecchino prezzolato al soldo del perfido Joker (2 – 0/2 - 2).
Guidati dallo sfavillante Principe Moranion, i Tampax Bay dilagano contro i Kings of Stone Age realizzando tre mete rimediando però tre sonore casualties (3-0/0-3), mentre – a sorpresa – i necromanti del Polla hanno ragione dei Red Light District Sewer (2-1/3-1), vincendo la prima partita in Future in modo assolutamente rocambolesco; ma è la partita tra i Cataria Destroyers e i Gambarino's Eagles a meritare la palma del match più avvincente.
Assolutamente fuori di se' a causa dell'ennesimo flirt della figlia Mariarita (cameriera discinta della bettola a Lammari che sponsorizza i ragazzi di Di Giulio), Mighty Zug “aka” Beppone si ritrova a smaltire tutta la propria furia in scrimmage dove scoppia una vera rissa che durerà otto interminabili turni. Incuranti della sorte del povero Beppone, le Aquile segnano un fulmineo touchdown lasciando il gigantesco blocker alla mercè dei putridi mostri del Baio che lo prendono sistematicamente a calci; i bambini vengono portati via dallo stadio e alla fine del primo tempo, Beppone – privo di sensi ma vivo - raggiunge il dogout in barella e vi rimarrà per tutta la seconda fase della partita. I Destroyers vincono 2 - 1 ma a Lammari si festeggia la prima meta stagionale, con Mariarita libera di concedersi alla libido di tutta la squadra dato che il padre è ancora ricoverato in ospedale per accertamenti. Prowler scende dalle colline con le sue lucertole guidate dallo splendido Kroxigor Cornuto e vince 2 – 0 contro i Beard Boxes, mentre i BKR Scimitars di Lord Bauer incrociano i guanti coi Warp Amateur Barebackers di Gurdulo; partita elegante, tra veri signori del BB; non si va oltre l' 1 – 1 ma in campo i giocatori non si risparmiano e in totale le casualties sono ben 5, di cui due a favore dei khorne e ben tre per i pelleverde del deserto.
E mentre l'eco di queste parole sfuma nel nulla, già si sentono i rumori delle incredibili partite che hanno anticipato la terza giornata … Gente, restate a Luccini!
Chè ne vale la pena … “

Mr Rohlborg
Messaggi: 173
Iscritto il: sab nov 29, 2008 17:10

Re: LUCCINI LBBF: SHOW MUST GO ON!

Messaggioda Mr Rohlborg » mer feb 14, 2018 10:08

“Alla fine ha avuto ragione lui. Quello che era sembrato un tormentone passeggero, costruito in maniera ingenua per poter infierire sulla manifesta incapacità di un coach esordiente, si è rivelato invece un verdetto insindacabile sui campi da gioco.
Juan Pereira, il carismatico anfibio dei Paso Adelante non è la sensazione del momento, bensì un giocatore in grado di infiammare gli spalti e di fare la differenza nelle partite che contano. A minare la sua spavalda ascesa all'Olimpo delle celebrità di Luccini, non sono bastati i commenti sarcastici dei suoi delatori, pronti a seppellirlo dopo la sconfitta contro gli Hellpit Outsiders, ne' la taglia offerta da Mr Rohlborg sulla sua testa; Juan Pereira ha continuato a giocare contro tutti e contro tutto, scendendo in campo contro i Khorne del Presidentissimo Parrella con l'arroganza di chi non ha niente da perdere semplicemente perchè consapevole di aver già dimostrato tutto.
Forte di un risultato storico in Future League, ( vittoria contro gli Skalsenal di Patta per 4 – 0 e ben 9 casualities a favore senza averne subita nemmeno una) , i ragazzi del Presidentissimo affrettano i tempi per incontrare i Paso Adelante anticipando il match in modo quasi sospetto, come se l'eccezionale prestazione della squadra (leggi: CULO IMPRESSIONANTE) avesse una sorta di “data di scadenza” da rispettare … Ma ecco la sorpresa: non solo i khorne non sfondano durante il primo tempo, ma subiscono pure un pesantissimo touchdown nella ripresa che li condanna al secondo posto nel girone!
E nonostante i proclami iniziali mirati ad intimidire Juan, nessuno riesce a fargli mordere la polvere e ad impedire che il suo sfavillante talento ispiri il resto di una squadra che riesce a compiere una vera e propria impresa.
I Paso Adelante staccano dunque il biglietto per i Play Off e si godono la celebrità del proprio capitano; Juan Pereira acquisisce a costo zero l'abilità Fan Favourite ma dovrà rispettare la seguente regola speciale nota nell'ambiente come “La Bizza della Rana”.
Juan Pereira infatti, è sì un giocatore dal talento straordinario ma umorale e soprattutto dedito agli eccessi tipici dello star system. L'amicizia tra Hemlock e Juan è infatti uno degli argomenti più discussi sui rotocalchi scandalistici; i due trascorrono spesso notti brave nei quartieri a luci rosse e sono entrambi finiti al centro degli scandali legati alle scommesse clandestine (TotoBloodBowl). Par(R)e infatti che i Paso Adelante abbiano venduto la partita contro gli Hellpit Outsiders per poter falsare le quote della partita successiva.
Nell'inchiesta sono coinvolte pure le alte sfere degli Skalsenal, che alla terza giornata si sono arresi al proprio destino in modo assolutamente sospetto; i bene informati sostengono che i PASO adelante altro non siano che una sofisticata creazione del Presidentissimo, che grazie al controllo occulto sulle scommesse, sta riciclando enormi quantità di denaro sporco pronto a finire nelle casse dei Panna's Team, la squadra che milita nella serie maggiore.
Alla luce di quanto detto sopra, alla fine di ogni partita Juan Pereira dovrà tirare 1d6; con un risultato di 1 – 3, scenderà in campo per la partita successiva senza nessun problema, mentre con 4 – 6, Joker dovrà pagare 10K di mantenimento al racket delle scommesse per far sì che il beniamino del pubblico possa scendere in campo. Ad oggi, la taglia sulla testa di Juan Pereira ammonta a ben 80k.
Adesso non resta che aspettare la firma di Joker sul contratto che ufficializzerà la nuova House Rule, ma siamo tutti certi che si tratti di una semplice formalità … “

Mr Rohlborg
Messaggi: 173
Iscritto il: sab nov 29, 2008 17:10

Re: LUCCINI LBBF: SHOW MUST GO ON!

Messaggioda Mr Rohlborg » mer feb 21, 2018 15:42

“Terza giornata di B. B. B. (Blood Bowl Blasonato) a Luccini! E come sempre, la palla ovale dispensa sentenze e giudizi tutt'altro che scontati.
Nonostante la falsa partenza, i nani maligni del Presidentissimo Parrella superano – seppur di misura in fatto di mete, dispensando però ben 4 casualties contro le 2 ricevute – i Dark Onions di DinePiangina, relegato all'ultimo posto nel girone nonostante la foga agonistica lo abbia spinto ad anticipare lo scontro con i Sognatori del Baio previsto per la quarta giornata; con un solo punto in quattro match disputati, c'è da chiedersi se tutte le lacrime versate per farsi ammettere nella massima divisione non verranno a mancargli quando il tabellone dei risultati sarà completo …
Gli Underground Lords cedono il passo al gioco travolgente dei Luccini'S Dreamers, trascinati da un Morgh'n Thorg che sembra finalmente aver ritrovato la condizione dei tempi migliori, arginando incredibilmente il numero delle casualties dispensate dal sanguinario Barabba: uscire dal campo con un solo infortunio ( 1 – 1 è il conteggio finale delle casualties), in certe partite, vale molto più dei tre punti conquistati sul campo!
Solignac, lemme lemme, (ma forte del Runner che guida la classifica dei marcatori di serie A), marcia sulla pelliccia delle Volpette Lapponi e festeggia i due touchdown che valgono la vittoria con una vera e propria orgia di casualties: ben cinque ragazze della squadra guidata da Cecco finiscono infatti d'urgenza in ginecologia, dove ancora adesso i medici stanno cercando di estrarre dai loro orifizi materiale minerario di vario tipo nonché schegge di preziosa sborra fossile.
Rallenta la Yena, impattando i Norse del Lenci in una partita che finisce 1 – 1/ 1- 1 e che – di fatto – riaccende le speranze degli inseguitori più svogliati, mentre Joker – l'apprendista di Gurdulo per quanto riguarda gli schemi anfibi nonché scopritore del fenomenale Juan Pereira – tradisce il maestro e guida le proprie lucertole alla vittoria per 2 – 1 contro i Xlanhuapec Flyng Eaters; e siccome Joker è un ragazzo che ci tiene a far bella figura sui banchi di scuola, ecco che non perde l'occasione di rifilare ben 4 casualties ad un Gurdulo a cui non resta altro da fare che raccogliere un po' di cosce di rana in un sacchetto, così almeno la cena è rimediata.
Tigna, coi suoi agganghiti pelleverde, marcia a pieno regime e infila la terza vittoria consecutiva sognando di raggiungere l'ennesima finale della propria incompiuta carriera; due mete nel muso a Mono e una casualtie bastano per farlo primeggiare nel girone, lassù in cima, dove - per il momento – il doppio uno sul Go For It è soltanto un ricordo.
Nel match tra fustacchioni dallo sguardo languido, Giamma vs Vash, è l'orco barbuto che decide chi sta sopra alla cavallina, anche se il D. R. M. V. (Dentista Rude Ma Volgare) lo convince a farsi sculacciare un po' giusto nel finale, infliggendo agli orchi di Vash una casualtie dal sapore fetish ma che non lo smuove dall'ultimo posto in classifica. Nota di colore, pare che il Giamma sia il primo coach di Luccini che abbia tentato di emulare la “Tattica Del Dado Senza L'Uno”, ma che – come nel caso del genio che l'ha inventata – dispensi ilarità tra le parti ma assolutamente zero vittorie (almeno fino ad oggi). Chiudono la giornata, rischiando d'incorrere nel primo Stiker Match della storia di Luccini a causa di un ritardo degno del ciclo mestruale di una delle numerose ex fia di Solignac, Marian e Octopus; il match termina 2 – 1 in favore dei Padella Bowlers e a poco servono le 3 casualties che il giovane galletto balcanico rifila all'arrogante promessa del Bunker Team. La partita è degna di nota solo per l'epilogo; infatti, al momento di attribuire le skill, l'ogre dei Padella Bowlers scopre che Karla Von Kill ha sforbiciato con l'ogressa e – più o meno fiero - lucida il secondo paio di corna della stagione.
Alla fine della terza giornata, il Girone A vede due uomini al comando (di cui uno bello largo); Yena e Solignac iniziano a sgomitare ma – forte di un anticipo strappato con l'inganno – il Baiocco si fa sotto e minaccia tempesta per il futuro. Barabba scivola in quarta posizione, davanti al Presidentissimo che continua a cucire assi nella fodera delle tasche del suo inseparabile marsupio.
Nel Girone B invece, Tigna regna sovrano con 9 punti in tre partite, inseguito da un agguerrito Joker a 6 ma che i più dicono ormai distratto dalla gloria inaspettata di Juan …
Restate sintonizzati, maledetti cornuti della palla ovale; lo spettacolo continua!”

Mr Rohlborg
Messaggi: 173
Iscritto il: sab nov 29, 2008 17:10

Re: LUCCINI LBBF: SHOW MUST GO ON!

Messaggioda Mr Rohlborg » gio mar 08, 2018 10:18

“Dopo la pausa infrasettimanale durante la quale si è disputato un misterioso derby tra le eccellenze intellettuali di Lucca e Pisa, (di cui avremo modo di parlare in un apposito approfondimento), eccoci di nuovo a commentare – in leggera differita, chè con la Cabalvision il concetto di “quando” è ormai molto più di un'opinione – i risultati della terza giornata di Future League!
Gli Hellpit Outsiders alzano la cresta e sculacciano i Paso Adelante (2 – 1/ 4 – 3), a cui non bastano le prodezze dell'ormai sempre più celebre Juan Pereria per ipotecare un posto certo nella griglia dei playoff, mentre i Khornuti del Presidentissimo Parrella travolgono, umiliano e sbeffeggiano il povero Patta con un poker di mete e una vera e propria valanga di casualties: 4 – 0/9 -0 è l'incredibile risultato di una partita che farà discutere a lungo gli addetti ai lavori. Che sia frutto del culo rotto dell'uno o della manifesta incapacità dell'altro, soltanto il futuro potrà rivelarlo. Nel frattempo, è d'uopo rendere noto l'inarrestabile cammino di ONE che, coi suoi Norse ha la meglio (seppur di misura) sui ragazzi di Vash dimostrando comunque che il multiple blow è sempre dalla sua parte: sono ben 4 le casualties che il pingue allenatorONE dispensa ai Furiosi Fusti Finocchi dopo averli unti per bene in una cisterna di olio di Palma.
Il Polla, ormai perfettamente a proprio agio con i cespugli di corna in testa, affronta un flemmatico Bauer in una partita dai toni quasi aristocratici: tutto facile per il Deus Ex Machina del Bunker, che coi suoi pelleverde chiude il match 2 – 0/2 – 0, dispensando alla fine sorrisi e strette di mano quasi fosse diventato una persona simpatica.
I Kings of Stone Age scendono in campo contro i Gamabrino's Eagles che ritrovano un Beppone assolutamente motivato; la partita finisce 1 – 1/1 – 1, ma merita sottolineare il fatto che il coach dei Gamabrino's preferisce giocare senza utilizzare i re rolls a propria disposizione anche quando ce ne sarebbe bisogno. Intervistato in merito, Di Giulio risponde che “è un modo come un altro per responsabilizzare i ragazzi”, anche se i maligni sostengono che si tratti di una frase ad effetto per ottenere il plauso della stampa specializzata.
In un match spezzato in due tragiche puntate, i Mudland Bloody Pipers di Mr Rohlbrog non riescono a piegare la flemmatica resistenza dei Flippy Team allenati dal Sarge. Se da una parte le sinapsi dell'anziano coach lasciano ormai alquanto a desiderare, bisogna rendere merito a quello esordiente di aver giocato a viso aperto senza nessun tipo di timore reverenziale. Gli umani del birraio giocano un blood bowl semplice e a tratti ingenuo, ma tanto basta per spingere i norse di Rohlborg con un piede fuori dalla zona play off; 1 – 1/0 – 2 è il risultato finale.
La partita di cartello di questa giornata è però rappresentata dall'incrocio Tuko – Baio; i Tampax Bay Buccanieers affrontano i Cataria Destroyers in un match che si apre subito in modo spumeggiante. I femminielli del porto giocano infatti un blitz a sorpresa ma rimediano anche una casualtie secca al primo blocco ricevuto. Nel proseguo della partita, il blood bowl del Reverendo si rivela incontenibile e i Distruttori rimediano due mete senza riuscire a segnare, fissando il risultato sul 2 – 0/0 – 2. E' ormai chiaro che i Tampax Bay sono la vera squadra da battere, in questa Future.
Il Giamma, dopo essersi sbarazzato di Prowler con un touchdown e due casualties (1 – 0/2-1), vola a Minsk per recuperare Gurdulo ancora impegnato a rotolarsi nella neve insieme agli Yeti, così che si possa disputare anche Red Light District Sewer vs Warp Amateur Barebackers. I pornoratti e i pornogoblin di Jaio ricevono però una doccia fredda e perdono 0 – 1 subendo tre casualties, di cui una sullo Star Player Skritter che – indignato – lascia per sempre la squadra mettendo fine alla propria carriera di pornostar.
Chiudono Lombagol e Barbagian con un pareggio che non serve a nessuno dei due in chiave qualificazione, anche se i Beard Boxes non si smentiscono e picchiano duro segnando al proprio attivo altre quattro casualties senza riportare un graffio sugli spallacci (1 – 1/0 – 4).
Ormai ci siamo, gente: i giochi sono quasi fatti. Chi staccherà il biglietto per la fase finale di questa entusiasmante (ma daVero?) edizione della Future League?”

Mr Rohlborg
Messaggi: 173
Iscritto il: sab nov 29, 2008 17:10

Re: LUCCINI LBBF: SHOW MUST GO ON!

Messaggioda Mr Rohlborg » lun mar 12, 2018 10:40

“Amici del Barrino, siamo finalmente giunti al fatidico giro di boa della LBBL! Gli allenatori più cool di tutta l'Arborata Cerchia cercano di consolidare le proprie posizioni in classifica iniziando a sgomitare di brutto per conquistarsi un posto al sole. Con qualche eccezione, naturalmente.
Per una volta, partiamo da chi ruscola sul fondo del barile. Nello specifico, è il caso di puntare i riflettori sul Dine e i suoi mediocri Dark Onions che alla quarta giornata perdono ancora contro i Luccini Dreamers di un Baiocco davvero ritrovato: 2 – 1/0 – 1 è il risultato finale che inchioda il re dei coach piagnoni all'ultimo posto assoluto (anche rispetto all'altro girone) con un misero punto raccolto in ben 4 partite. Tutto ha un prezzo, dopotutto: anche l'arroganza di aver voluto per forza una panchina in serie A.
Ma se Sparta piange, Atene mica ride: Marian, nonostante gli sforzi della propria donna nel tentare di corrompere il Fato a suon di pompini, perde contro un Giamma modesto – quattro punti è il suo misero bottino in campionato - ma costante in fatto di insulti e bestemmie gratuite; 0 – 1/5 – 4, ed ecco che l'ultimo posto del girone B è servito con due miserabili punti che non valgono certo le cisterne di sborra raccolte dalla Regina dei Balcani …
Cecco, un altro che in serie A ci sta come i cavoli a merenda, perde 3 – 1 / 2 – 4 contro gli Shades del solito Lenci – il suo gioco è tristo ma sempre concreto - e resta al palo insieme a Mr Piangina, mentre un altro fenomeno del Blood Bowl che risponde al nome di Mono, contribuisce a rendere ancora più insopportabile quel fetente di Joker facendosi infilare ben quattro touchdown dritti dritti nel culo (e cinque casualties, anche) tanto per non sfigurare nel gruppetto dei Fantastici Quattro Coglioni Di Serie A.
Archiviato il reparto Ludomongoli, apriamo una parentesi sul povero Gurdulo, ancora vittima del jet leg tra il Polo Nord e le nostre più miti latitudini; solo questa, infatti, può essere la spiegazione per una sconfitta contro Vash 1 – 2 / 0 – 4; con soli 3 punti, Mr Stunty deve scrollarsi di dosso la sborra di Yeti e tentare di raddrizzare una stagione che sembra ormai compromessa, mentre Montebarbone mette da parte 6 punti che gli permettono di restare terzo a sole tre lunghezze dal chiassoso Joker. A cinque punti, ma in due gironi distinti, troviamo Octo e il Presidentissimo Parrella; il primo si arrende allo stratosferico Tigna (è il suo anno, decisamente; vuole un'altra finale persa nel proprio palmares) per 2 – 1 / 0 – 2. Il Vicecampione più famoso di Luccini marcia a punteggio pieno e guarda tutti dall'alto in basso con l'immancabile Vuvuzela a tracolla, un po' come se l'ultima Luccini l'avesse vinta davvero lui.
Il Parrella, che invece le finali le vince abbestia, stoppa la corsa della Yena Pisana con un pareggio 1 – 1 ma rifilando ben 6 casualties al paffuto avversario. Nel Derby dell'Artrosi, quello tra Solignac e Barabba, l'equilibrio regna sovrano anche se – incredibilmente – i nani del primo picchiano più duro di quelli del secondo: 1 – 1 / 0 – 2 è il risultato che vale per Tristezza Ferrari l'aggancio al primo posto nel girone, a pari punti con Tristezza Lenci il che è tutto dire.
E mentre l'eco di un roboante anticipo della quinta giornata si leva all'orizzonte, è tempo di mandarvi cordialmente affanculo, Signore e Signori; il campionato è ancora lungo e le vostre donne restano - irrimediabilmente - delle grandi puttane!”

andrea.parrella
The Vice-President
Messaggi: 1486
Iscritto il: mer mar 22, 2006 16:09
Località: Lucca - Picciorana
Contatta:

Re: LUCCINI LBBF: SHOW MUST GO ON!

Messaggioda andrea.parrella » mer mar 21, 2018 12:30

L'opinione del Tetra-Campeon
Le corna, Juan e la nuova coppa!

Signore e Signori, come ogni pubblicazione seria, ci sono redattori, commentatori, opinionisti.
In questo rotocalco, vorrei andare aldilà dei risultati, analizzando quello che questa lega sta rappresentando.
Un forte ritorno sul background, che - nel rispetto della linearità del regolamento - si pone in priorità rispetto al gioco.
Quando viene deciso il tema dell'edizione - quest'anno molto forte - ci si chiede quanto questo possa essere rappresentativo, quanto poi nella realtà questo sarà recepito.

Beh, le corna hanno invaso Luccini.
Giocatori che in campo li senti affermare che "tuttavia"... "pensavo peggio"..., doppi 6 trasformati in corna come se il più uno di forza fosse una prassi standard. Ma soprattutto CORNA VERE! Ebbene sì, le abbiamo certificate per davvero. I nostri invest... ehm commissioner, hanno avuto la riprova che le corna esistono. Effettivamente va detto che ci sono commissioner che hanno predetto questo e altri che sono rimasti allibiti dalla preveggenza, ma siamo di fronte al fenomeno che è avvenuto nel più classico dei "tira e molla", accavvallando associazioni, negozi, giocatori di Blood Bowl. Una "Cicci Cicci" moderna ma evoluta al tema della Luccini 2018.
Chapeau a tutti: incornatori, cornuti e... ma cosa ve lo dico a fare, sapete già come finisce la frase!

Ma questo è anche il 2018, è già passato un quadriennio dall'ultimo aggiornamento della Hall of Fame, ed è tempo di nuovi campioni che restino nella memoria del campionato più antico di Tilea... e non solo!
Sarà selezionato un cornuto, fra tutti, il più meritorio sarà ricordato per sempre. Ma la Hall of Fame potrà aprire le porte anche a (massimo) altri tre campioni di questi ultimi 4 anni. Il comitato perenne della Hall of Fame (paragonato all'IFAB del calcio: un po' di vecchiacci che decidono a loro insindacabile giudizio gli aggiornamenti alle regole del gioco) delibererà entro una settimana dopo la fine del campionato. I bookmakers sono già all'opera.

Ma chiudiamo la rubrica odierna con il ritorno di una competizione un po' bistrattata della fine dello scorso decennio: la "Luccini Blood Bowl Cup". Tornerà a sopresa quest'anno, ma avrà caratteristiche ben determinate per questa stagione di rilancio della Future League (di nuovo unificata): sarà infatti dedicata agli 8 partecipanti di B con non più di due stagioni di Luccini alle spalle. Un'edizione "Rookie", per questa competizione ad eliminazione diretta, che completerà la stagione 2018 della Luccini.
Ma non disperate, la Stunty Cup è pronta come sempre in autunno a festeggiare la sua decima edizione... perché a Luccini si gioca per vincere, ricordatevelo sempre!
Ciao
Andrea

Mr Rohlborg
Messaggi: 173
Iscritto il: sab nov 29, 2008 17:10

Re: LUCCINI LBBF: SHOW MUST GO ON!

Messaggioda Mr Rohlborg » lun apr 09, 2018 10:41

“Ci siamo, amici del Barrino! La quarta giornata di Future si è conclusa e la Griglia dei Play Off è ormai scolpita nella pietra. Gli ultimi match hanno riservato gustose sorprese per i bookmakers, anche se chi conosce bene il volubile mondo della palla ovale sa che niente può essere mai dato per scontato fino all'ultimo fottuto tiro di dado …

I Paso Adelante hanno inaspettatamente la meglio contro i Khorne del Presidentissimo Parrella: la partita termina 1 – 0 a favore di Juan e dei suoi Ragazzi dello Stagno, assolutamente motivati e capaci anche d'imporre sul campo la dura legge delle casualties (5 – 2 per gli Slann). Andrea.Parrella vede così svanire il sogno di aggiudicarsi uno dei due trofei che manca nel suo palmarès, un po' come capitò al fondatore della Future tanto tanto tempo fa; come dire, i tempi cambiano ma le delusioni che il BB riserva restano sempre le stesse.
Nel Derby dell'Amicizia, Patta batte Jusimo 2 – 0 (1 – 1) e dimostra – se ce ne fosse bisogno – che gli Underworld sono una squadra con dei limiti evidenti, mentre i disciplinati e sorprendenti umani del Sarge costringono i Furiosi Fusti Finocchi di Vash ad un pareggio (1 – 1/1 – 4) che fa ben sperare per la carriera futura dell'Allenatore – Birraio che chiude la sua prima lega con soli due punti ma ottenuti in due partite tutt'altro che scontate.
Dopo una quantità di anni che è vergognoso soltanto tentare di ricordare, Rohlborg e One disputano il Derby degli ospizi Normanni e chiudono il (patetico) braccio di ferro al trentaduesimo turno sull' 1 – 1 ( 1 - 3) . L'AllenatorONE non riesce dunque a presentarsi ai play off a punteggio pieno, mentre lo Zoppo Strabico vede sfumare – per l'ennesima volta sulla panchina dei Pipers – la possibilità di qualificarsi alla fase finale del torneo.
Tutto facile per i Bucanieri del Reverendo che affrontano gli ormai appagati Gamabrino's e archiviano la pratica play off con un secco 3 – 0 ( 1 – 2 ) e staccano il biglietto arroganti e imbattuti, pronti a marciare dritti verso la finale che riporterebbe – in caso di esto positivo, finalmente – il Tuko nell'olimpo degli allenatori di Luccini dopo un esilio punitivo durato (a parere di chi scrive) davvero troppo a lungo.
I Cataria Destroyers del Baiocco vengono inaspettatamente strapazzati dalle lucertole di Jack T (1 – 2 / 0 – 0) e restano fuori dai giochi con soli 4 punti, mentre Prowler acciuffa l'accesso alla griglia degli scontri diretti pareggiando 1 – 1 ( 2 – 0) con i bretoni di un tutt'altro che rassegnato (nonostante la posizione in classifica) Lombagol; Lord Bauer impone la dura legge del Bunker ai Red Light District Sewer di Jaio (2 – 0 / 3 – 1) e passa il turno vincendo il proprio girone con 10 punti in quattro partite. Chissà se l'abbinamento ai quarti di finale soddisferà le sue bizze sparatiste o se deciderà di ritirarsi per non concedere a qualche Lucciniano a lui sgradito il privilegio d'incrociare i dadi con i suoi elitarissimi pelleverde …
Finalmente tornato nel pieno della forma dopo la trasferta siberiana, Gurdulo centra la vittoria contro il giovane Polla che gli vale un posto ai play off; i Warp Amateur vincono 2 – 1 ( 0 – 0) e dimostrano come le squadre devote al Dio del Sangue siano tutt'altro che da buttare nel cesso quando vengono rimpinzate di abilità ai blocchi di partenza, visto che anche i Gay From Hell del Giamma – ancora khorne – si uniscono alla festa finale liquidando i Beard Boxes di Barbagian per 1 – 0 ( 4 – 4) e portando a tre (su quattro) le squadre dei khornuti che diranno la loro nella fase finale della Future League.
Concludiamo dunque con gli abbinamenti che apriranno i play off:

Il Reverendo Tuko sceglie di affrontare Gurdulo (un match che potrebbe provocare disordini alcolici significativi per la cittadinanza), mentre Joker siederà al tavolo di ONE cercando d'impedire a quest'ultimo di friggere le cosce del beniamino di grandi e piccini appassionati di Blood Bowl, il meraviglioso Juan Pereira. Il Giamma se la vedrà con Bauer (ammesso che a lui stia bene, certamente), mentre il vecchio Prowler se la giocherà con i ragazzacci di Vash.

E se tutto questo non vi basta, restate sintonizzati amici del Barrino; a breve si parlerà di Serie A e di Luccini's Cup Rookie Edition!


Torna a “BBB: Blood Bowl's Barrino”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 8 ospiti

cron